Safed, la città santa adatta a tutti

Safed israeleSafed, insieme a Tiberiade, Gerusalemme ed Hebron è una delle città sante della cultura ebraica. Non sorprende, perciò, l’incredibile affluenza di turisti giunti nella città per visitare il luogo di culto, poter studiare la Torah, pregare nei luoghi di sepoltura dei grandi mistici o per visitare il Quartiere delle sinagoghe. Nonostante l’importanza religiosa, però, Safed offre dei ricchi e graditi spunti anche a chi vuol apprezzare semplicemente il carattere storico della città o ammirare i paesaggi che essa offre copiosi.

Il carattere religioso di Safed

Come dicevo sopra, Safed è una delle quattro città sante, con il Mikveh dai poteri taumaturgici, visitare la tomba di Rabbi Isaac Loria, pregare in uno dei numerosi santuari situati nel Quartiere delle Sinagoghe, come quella di Caro o di Abuhav.

Il carattere storico e laico di Safed

Safed però offre anche un lato più laico ai turisti. Carattere che deriva dal cibo delizioso (imperdibili i formaggi locali), e dai paesaggi che si possono mirare da Safed, la città più alta di Israele, situata a ben 800 metri di altezza. Tra gli scorci più suggestivi “il Parco della Cittadella”, dove è possibile mirare i resti (seppur residui) della fortezza ivi costruita dai Crociati.